Skip to content

UP24.PRO

Scaricare24

REPAS SCARICARE


    Benvenuto nell'area riservata Repas. Accedi per poter proseguire. Scegli la tipologia di utenza. Repas pa new. Login Cliente consip · Registrazione Cliente. *Valore indicativo calcolato su percentuali medie. Il valore esatto dipende dal CCNL e dalle condizioni peculiari dell'azienda. Download idee repas apk for Android. Idee pasto presenta un mix di ricette facili e affidabili. idee repas Android APK Download and Install. Idee pasto presenta un mix di ricette facili e affidabili. La REPAS nel proprio sito internet afferma che tra i tanti “vantaggi”(??????) che offre Scarica questo file (BUONI PASTO up24.pro) BUONI.

    Nome: repas re
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:55.36 Megabytes

    Foodclic : Livraison de repas è un'app Da corsa sviluppata da Foodclic. Condividiamo solo file APK originali. Puoi scaricare e installare l'ultima versione di Foodclic : Livraison de repas APK dal nostro link di download diretto. In questa pagina forniamo il file apk Foodclic : Livraison de repas 1.

    Questa è un'app gratuita elencata nella categoria di app Da corsa. Utilizza il pulsante di download in alto per scaricare questo apk. Swiggy Food Zomato

    Addendum allordinativo di fornitura Le Amministrazioni che intendono utilizzare la Convenzione dovranno inviare al Fornitore, mediante le Unit Ordinanti o Approvvigionanti, un apposito Addendum allOrdinativo di Fornitura Fornitura.

    LAddendum allOrdinativo di Fornitura dovr essere inviato al Fornitore contestualmente o successivamente allinvio dellOrdinativo di Fornitura, ed, in ogni caso, precedentemente o contestualmente allinvio della prima Richiesta di Approvvigionamento rif par. Nel caso in cui nellOrdinativo di Fornitura siano state indicate pi Unit Approvvigionanti, ciascuna di esse dovr emettere un Addendum allOrdinativo di Fornitura. NellAddendum devono essere indicati, tra laltro, il numero dei soggetti aventi diritto al buono pasto, le sedi di utilizzo dei buoni pasto, nonch i riferimenti per la fatturazione.

    Eventuali variazioni delle informazioni contenute nellAddendum allOrdinativo di Fornitura e, in particolare, delle sedi di utilizzo, dovranno essere immediatamente comunicate al Fornitore mediante invio di una versione aggiornata dellAddendum allOrdinativo di Fornitura con le medesime modalit di cui sopra.

    In tal caso lAmministrazione, in detto modulo indicher, altres, i relativi Allegato B: Modello di Addendum allOrdinativo di. Richiesta di approvvigionamento La richiesta di consegna dei Buoni Pasto sar effettuata mediante invio al Fornitore delle Richieste di Approvvigionamento.

    Trascorso il predetto termine, la Richiesta di approvvigionamento irrevocabile anche per lAmministrazione Contraente e le Unit Approvvigionanti.

    In tal caso il Fornitore tenuto a dare esecuzione completa ai servizi richiesti. Linvio del file alla casella di posta elettronica dovr essere seguito da apposito messaggio di conferma da parte del Fornitore.

    Inoltre il sito internet per la gestione elettronica delle Richieste di Approvvigionamento dovr avere le seguenti caratteristiche: a garantire la sicurezza e la riservatezza delle informazioni trattate; b permettere, linserimento, laggiornamento e linvio dei dati relativi alle Richieste di Approvvigionamento; c permettere di controllare lo storico delle Richieste di Approvvigionamento e lo status delle Richieste stesse;.

    Il Fornitore si obbliga a garantire, la gestione on - line delle Richieste di Approvvigionamento, entro sei mesi dalla stipula della Convenzione medesima. Contenuto della Richiesta di approvvigionamento La Richiesta di Approvvigionamento deve contenere, tra le altre, le seguenti indicazioni : i riferimenti del soggetto delegato allemissione della Richiesta di approvvigionamento Unit Approvvigionante ; lOrdinativo di Fornitura a cui tale Richiesta di Approvvigionamento fa riferimento in particolare: il numero di protocollo e la data in cui stato inviato lOrdinativo di fornitura, nonch il numero progressivo dellOrdinativo di fornitura rilasciato dal fornitore, solo nel caso in cui la Richiesta sia inviata separatamente dallOrdinativo di fornitura ; i quantitativi di Buoni pasto da consegnare; i riferimenti per la consegna Indirizzo di consegna, etc..

    Ricezione e verifica della validit della Richiesta di Approvvigionamento Appena ricevuta la Richiesta di Approvvigionamento, il Fornitore dovr verificare che: la Richiesta di Approvvigionamento sia compilata correttamente in ogni sua parte; la Richiesta di approvvigionamento provenga da una Unit Approvvigionante presente nellOrdinativo di Fornitura a cui la Richiesta di Approvvigionamento si riferisce;.

    Questultimo, tuttavia, dovr, entro due giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta stessa, darne tempestiva comunicazione a mezzo fax o altro preventivamente convenuto dalle parti allUnit Ordinante o Approvvigionante, al fine di consentire alle stesse lemissione di una nuova Richiesta di Approvvigionamento, secondo le indicazioni sopra riportate.

    Consegna dei Buoni Pasto Il Fornitore provveder a consegnare a ciascuna Unit Approvvigionante il numero di Buoni pasto del Valore nominale indicato nella Richiesta di Approvvigionamento.

    La consegna dei buoni pasto sar effettuata nei luoghi indicati nella Richiesta stessa.

    Pegaso Group Italia | Contratto di ritiro

    Sar cura dellUnit Approvvigionante comunicare al Fornitore in tempo utile eventuali variazioni di destinazione. La consegna dovr essere effettuata entro i seguenti termini, pena lapplicazione delle penali previste dal Capitolo in caso di prima Richiesta di Approvvigionamento, entro 20 giorni lavorativi dalla ricezione della Richiesta medesima, nel caso di prima Richiesta di Approvvigionamento avente ad oggetto Buoni pasto parametrali tale termine si intende prorogato fino a 60 giorni lavorativi, nel caso di Richieste di Approvvigionamento successive alla prima, entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della Richiesta stessa.

    Si precisa che detti buoni dovranno essere inviati con le modalit descritte al successivo capitolo 4 Caratteristiche dei Buoni pasto. Attivazione del servizio Buono pasto parametrale Le Amministrazioni Contraenti per usufruire del servizio sostitutivo di mensa tramite Buoni pasto parametrali dovranno eseguire le attivit di seguito descritte, nellordine in cui sono riportate: - Registrazione al Sito Consip delle convenzioni - Verifica congruit della composizione del pasto rispetto al Valore nominale del buono pasto - Modulo Composizione del pasto All.

    D - Presentazione delle Dichiarazioni di impegno che il Fornitore dovr far sottoscrivere ai titolari degli Esercizi Convenzionati presso i quali sar possibile spendere i Buoni pasto parametrali, in conformit al Modulo Dichiarazione dimpegno pasto parametrale All. Verifica congruit della composizione del pasto LUnit Ordinante che richiede un Buono pasto parametrale contatter il Fornitore per verificare con questi la congruit della composizione del pasto rispetto al valore nominale del Buono, prima di inviare lOrdinativo di fornitura.

    La composizione del pasto tipologia delle portate richieste deve essere tale per cui sussista proporzionalit tra il Valore nominale del Buono pasto richiesto e il valore complessivo riferito alla tipologia delle portate es.

    Il Fornitore tenuto a convenzionare Esercizi che permettano la scelta tra almeno due alternative per ogni portata cd. E previsto che il Fornitore nella fase del convenzionamento degli Esercizi, pur rispettando la composizione del pasto fatta dallUnit Ordinante nel Modulo Composizione del pasto All. E , preveda eventuali limitazioni nella scelta delle preparazioni gastronomiche cd. Le pietanze individuate dal titolare dellEsercizio convenzionato saranno allegate alla Dichiarazione di Impegno Modulo F descritta di seguito.

    Verificata la congruit della composizione del pasto rispetto al Valore nominale del buono, lAmministrazione Contraente compiler il Modulo Composizione del pasto All. Ordinativo di fornitura LAmministrazione che decida di approvvigionarsi del Buono pasto parametrale, dovr compilare attraverso la propria Unit Ordinante lOrdinativo di fornitura di Buono Pasto Parametrale Modulo allegato A1 al presente Capitolato Tecnico ed inviarlo al Fornitore insieme alle specifiche della composizione del pasto Modulo Composizione del pasto All.

    Nel caso in cui il Fornitore contesti la congruit della selezione delle pietanze operate da una specifica Amministrazione rispetto al Valore nominale del Buono a loro disposizione, dovr non accettare lOrdinativo di Fornitura di Buono Pasto Parametrale e darne immediata comunicazione scritta, anche a mezzo fax, allUnit Ordinante. E obbligo del Fornitore dimostrare le motivazioni della non accettazione di un Ordinativo di Fornitura di Buono Pasto Parametrale, entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione dellOrdinativo, mettendo a disposizione dellUnit Ordinante, a cui stato rifiutato lOrdinativo, lelenco secondo il facsimile della Tabella B presente nellAllegato 2 al Disciplinare di gara degli Esercizi contattati dal Fornitore, che hanno rifiutato il convenzionamento.

    Il numero di Esercizi che deve essere contattato dal fornitore deve essere almeno pari a due ogni 50 soggetti aventi diritto al pasto. LUnit Ordinante una volta ricevuto lelenco degli Esercizi dal quale si evince limpossibilit della richiesta cos come era stata formalizzata nel modulo Composizione del pasto All. E , pu operare nei seguenti modi: Segnalare al Fornitore i riferimenti degli Esercizi in grado di soddisfare la loro richiesta Modificare la composizione del pasto ed inviare nuovamente al Fornitore lOrdinativo di Fornitura di Buono Pasto Parametrale e le specifiche della composizione del pasto attraverso la compilazione del modulo Composizione del pasto - All.

    Relativamente al contenuto dellOrdinativo di fornitura, si rinvia a quanto previsto nel par. Addendum allOrdinativo di Fornitura Relativamente al contenuto e alla disciplina dellAddendum allOrdinativo di fornitura, si rinvia a quanto previsto nel par. Si precisa che, cos come riportato al paragrafo 3. Richiesta di approvvigionamento Relativamente al contenuto e alla disciplina della Richiesta di Approvvigionamento, si rinvia a quanto previsto nel par.

    Dichiarazioni di impegno degli Esercizi convenzionati Le pietanze individuate dal titolare dellEsercizio convenzionato saranno allegate al Modulo Dichiarazione di Impegno All.

    F , che il Fornitore dovr far sottoscrivere dai titolari degli Esercizi convenzionati per la fornitura del Buono pasto parametrale. Copia delle Dichiarazioni d'impegno, debitamente compilate e firmate dai titolari degli Esercizi convenzionati, saranno consegnate dal Fornitore alle Amministrazioni Contraenti, insieme all'elenco degli Esercizi convenzionati entro 60 giorni lavorativi dalla ricezione della prima Richiesta di Approvvigionamento. Caratteristiche dei Buoni pasto I Buoni pasto possono avere qualsiasi valore nominale secondo quanto richiesto dalle Amministrazioni Contraenti.

    Essi dovranno possedere caratteristiche tali da renderne difficile la falsificazione. I Buoni pasto, anche ai sensi dellart 5 comma 2 del d. Definizioni, punto 4 che il Fornitore riconoscer allEsercente, non superiore a quello offerto in sede di gara, nel caso in cui il Fornitore si sia assunto tale impegno;.

    I Buoni pasto potranno essere, a seconda della scelta effettuata dallAmministrazione, nominativi o non nominativi. Nel caso in cui siano richiesti Buoni pasto nominativi, gli stessi dovranno indicare, se richiesto dallAmministrazione, lUfficio dellAmministrazione per il quale sono prodotti, il nominativo o matricola del Dipendente. I Buoni Pasto possono essere utilizzati, durante la giornata lavorativa anche se domenicale o festiva, esclusivamente dai Dipendenti.

    Essi sono utilizzabili esclusivamente per l'intero valore facciale, non danno diritto a resti in denaro ad alcun titolo e non danno diritto a ricevere beni e prestazioni diverse da quelle indicate nel presente Capitolato. I Buoni pasto comportano lobbligo da parte del titolare di regolare in contanti leventuale differenza tra il valore nominale del Buono ed il maggior costo della consumazione richiesta.

    Le Amministrazioni avranno il diritto di restituire al Fornitore i buoni pasto non utilizzati entro il 31 luglio dellanno successivo a quello di emissione. In tal caso si proceder allemissione di nota di credito cosi come descritto nel Capitolo 7 Fatturazione e Pagamenti.

    Si precisa che la restituzione dei Buoni pasto deve essere effettuata nel modo seguente: Annullare i buoni, tagliando langolo in alto a destra del Buono stesso in nessun caso dovr essere tagliato il codice numerico posto nella parte inferiore del Buono pasto, pena la non accettazione dei Buoni stessi ;.

    Inviare al Fornitore i Buoni scaduti utilizzando un mezzo che garantisca la sicurezza del trasferimento e che permetta allAmministrazione di ricevere prova della data di ricezione da parte del Fornitore.

    Caratteristiche della rete di Esercizi convenzionati Il Fornitore dovr mettere a disposizione degli utenti del servizio i Dipendenti una rete di Esercizi, presso i quali dovr essere garantita la fruizione, fino al valore nominale del Buono pasto cd.

    Buono pasto libero o a valore , di generi alimentari di buona qualit organolettica. Gli Esercizi, che dovranno essere convenzionati nel rispetto delle condizioni previste dallart. Gli Esercizi dovranno svolgere una delle seguenti attivit, previste dal medesimo art.

    Gli Esercizi convenzionati dovranno: essere muniti delle relative e prescritte licenze di somministrazione e, cos come richiamato anche nellart. Si precisa che dovr essere garantita una presenza di Esercizi abilitati alla cessione e vendita di prodotti di gastronomia pronti per il consumo Gastronomie, Market, Alimentari, Supermercati, etc. Tale vincolo si riferisce sia agli Esercizi ubicati nel Lotto che a quelli ubicati fuori Lotto.

    Su richiesta dellAmministrazione e nel caso in cui il Valore nominale del Buono pasto lo permetta, il Fornitore dovr garantire, attivando apposite convenzioni, che il Buono pasto consenta la consumazione di un pasto, di buona qualit organolettica e di adeguata quantit, completo o ridotto cd. Buono pasto parametrale.

    Numerosit esercizi 5. Numero di Esercizi convenzionati nel Lotto Come meglio indicato nel Disciplinare di Gara, laggiudicatario provvisorio della gara, entro due mesi dalla Comunicazione di aggiudicazione provvisoria e a pena di decadenza dallaggiudicazione stessa, dovr convenzionare, per ciascuno Lotto di cui divenuto aggiudicatario, il numero di esercizi indicati nella propria Offerta Tecnica di seguito numero di Esercizi da convenzionare nel Lotto.

    Tale numero di Esercizi non potr essere inferiore al numero minimo riportato nella tabella che segue. Inoltre il numero di Esercizi offerto in sede di gara dovr essere ripartito tra le Regioni che compongono il Lotto in modo da rispettare le percentuali indicate nella tabella che segue:. Si precisa che gli esercizi da convenzionare nel territorio regionale dovranno essere ubicati in Comuni che abbiano una popolazione superiore ai 5. Si ribadisce che i predetti vincoli ed in particolare quelli relativi alla ripartizione percentuale per regione di cui alla tabella precedente ed ai comuni superiori a abitanti, dovranno essere rispettati per il convenzionamento del numero di Esercizi offerto in sede di gara, oltre che del numero minimo di cui alla tabella precedente.

    In fase di esecuzione del contratto, tali vincoli non dovranno pi essere rispettati e pertanto la distribuzione degli Esercizi potr variare in funzione delle Amministrazioni aderenti ovvero delle Sedi di utilizzo, fermo restando il numero complessivo di Esercizi offerti per Lotto in sede di gara. Resta inteso che il numero complessivo di Esercizi offerto in sede di gara potr. Si precisa, infine, che entro il termine sopra indicato due mesi dalla comunicazione di aggiudicazione provvisoria laggiudicatario provvisorio dovr fornire alla Consip S.

    La stipula della Convenzione condizionata allesito positivo delle predette verifiche secondo quanto indicato al citato paragrafo 9. Successivamente allattivazione della Convenzione, il Fornitore sar tenuto ad inviare lelenco relativo agli Esercizi convenzionati nel Lotto redatto secondo quanto indicato nel facsimile tabella A Elenco degli esercizi convenzionati nel Lotto Allegato 1 al presente Capitolato anche alle Unit Approvvigionanti che ne facciano richiesta.

    Numero di Esercizi convenzionati per sede di utilizzo Il Fornitore, indipendentemente dal numero di Esercizi convenzionati nel Lotto aggiudicato, dovr garantire e lAmministrazione Contraente potr verificare, per tutta la durata contrattuale e per ogni sede di utilizzo: la presenza di almeno 1 Esercizio convenzionato ogni 15 soggetti aventi diritto al pasto garantendo comunque un numero minimo di 5 Esercizi per Sede di utilizzo , entro la distanza di 1 Km Buono pasto a valore dalla medesima Sede di utilizzo salvo casi di oggettiva e documentata impossibilit , calcolato come tragitto pi breve percorribile a piedi dalla Sede di utilizzo indicata dallUnit Approvvigionante della Amministrazione Contraente.

    Presso detti Esercizi dovr essere assicurata la spendibilit dei Buoni pasto oggetto di codesto appalto. Si precisa che i suddetti Esercizi convenzionati dovranno essere comunicati a ciascuna Unit Approvvigionante attraverso un elenco riportante almeno le informazioni previste nel facsimile tabella B Elenco degli esercizi per Unit Approvvigionante e sede di Utilizzo dell Unit Approvvigionante Allegato 1 al presente Capitolato. Tale elenco dovr essere trasmesso entro e non oltre 20 giorni lavorativi dalla ricezione della prima Richiesta di Approvvigionamento emessa da ciascuna Unit Approvvigionante.

    Il numero di soggetti aventi diritto al pasto, per Sede di utilizzo, da prendere come riferimento per il calcolo degli Esercizi da convenzionare sar quello indicato nellAddendum allOrdinativo di Fornitura. Solo nel caso in cui vi siano aggiornamenti, lelenco di cui al facsimile tabella B Elenco degli esercizi per Unit Approvvigionante e sede di Utilizzo dellUnit Approvvigionante Allegato 1 al presente Capitolato dovr essere trasmesso dal Fornitore alle Unit Approvvigionanti ogni 4 mesi.

    In ogni caso, il Fornitore tenuto a dare comunicazione immediata allUnit Approvvigionante delle singole variazioni intervenute rispetto allultima versione dellelenco in possesso della stessa Unit Approvvigionante. Infine tale elenco dovr essere trasmesso dal Fornitore alle Unit Approvvigionanti che ne facciano richiesta, entro 10 dieci giorni lavorativi dalla richiesta medesima. Numero di Esercizi convenzionati fuori Lotto Come meglio indicato nel Disciplinare di Gara, laggiudicatario provvisorio della gara, qualora si sia impegnato in sede di Offerta Tecnica, entro due mesi dalla comunicazione di aggiudicazione provvisoria e a pena di decadenza dallaggiudicazione stessa, dovr convenzionare, il numero di esercizi che si impegnato a convenzionare nei capoluoghi di provincia appartenenti a Regioni non rientranti nel Lotto oggetto di aggiudicazione di seguito numero di Esercizi da convenzionare fuori Lotto.

    Si precisa che relativamente a tale criterio non essendo presente alcun requisito minimo, il Fornitore non obbligato a convenzionare un Esercizio per ogni capoluogo di provincia. Quindi, ad esempio, gli offerenti potranno obbligarsi a convenzionare n. Si precisa, altres, che entro il termine sopra indicato due mesi dalla comunicazione di aggiudicazione provvisoria laggiudicatario provvisorio dovr fornire alla Consip S.

    Consip S. Successivamente allattivazione della Convenzione, il Fornitore sar tenuto ad inviare lelenco relativo agli Esercizi convenzionati fuori Lotto redatto secondo quanto indicato nel facsimile tabella C Elenco degli Esercizi convenzionati fuori Lotto Allegato 1 al presente Capitolato anche alle Unit Approvvigionanti che ne facciano richiesta.

    Numero di esercizi per il Buono pasto parametrale Il numero degli Esercizi convenzionati che dovranno consentire lutilizzo del Buono pasto parametrale non dovr essere inferiore ad 1 uno ogni 50 cinquanta soggetti aventi diritto al Buono pasto, entro 1 Km dalla sede di utilizzo salvo casi di oggettiva e documentata impossibilit , calcolato come tragitto pi breve percorribile a piedi dalla Sede di utilizzo indicata dalla Unit Approvvigionante dellAmministrazione Contraente; presso detti Esercizi convenzionati dovr essere assicurata la spendibilit dei Buoni pasto oggetto di codesto appalto.

    Si precisa altres che i suddetti Esercizi convenzionati dovranno essere comunicati a ciascuna Unit Approvvigionante attraverso un elenco riportante almeno le informazioni cos come da facsimile tabella D Elenco Unit Ristorative Convenzionate - Buono pasto parametrale - per Unit Approvvigionante e sede di Utilizzo dellUnit Approvvigionante Allegato 1 al presente Capitolato.

    Tale elenco dovr essere trasmesso entro e non oltre 60 giorni lavorativi dalla ricezione della prima Richiesta di Approvvigionamento da parte di ciascuna Unit Approvvigionante. Il numero di soggetti aventi diritto al pasto per sede di utilizzo, da prendere come riferimento per il calcolo degli esercizi da convenzionare sar quello indicato nellAddendum allOrdinativo di Fornitura.

    Il convenzionamento degli Esercizi aggiuntivi andr effettuato entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta scritta. Gli Esercizi aggiuntivi andranno ad integrare il numero di Esercizi riportati nei relativi elenchi. Il Fornitore dovr sostituire, dandone idonea comunicazione alla Consip S. Ulteriori obblighi del Fornitore a Il Fornitore dovr comunicare agli Esercenti e alla Consip il calendario dei pagamenti relativo alle fatture emesse dagli Esercenti stessi; si precisa che detto calendario dovr prevedere non meno di una scadenza al mese.

    Tali termini di pagamento saranno calcolati dalla data, indicata nel calendario dei pagamenti del Fornitore, successiva alla consegna dei buoni pasto e della relativa fattura al Fornitore. Qualora tali Esercizi fossero utilizzati abitualmente dagli utilizzatori finali, anche in assenza di richiesta scritta, essi dovranno essere inseriti negli elenchi degli Esercizi convenzionati.

    A tal fine il Fornitore si impegna a rendere disponibile alla Consip S. Si precisa che i documenti di cui al punto 3 dovranno essere scannerizzati e le relative immagini rese disponibili su supporto informatico per tutta la durata dei singoli contratti di fornitura e almeno fino a sei mesi dopo la scadenza per la spendibilit dellultimo buono pasto emesso cfr. Superato tale termine, le immagini potranno essere eliminate solo previa autorizzazione della Consip S.

    Parimenti gli altri documenti menzionati dovranno essere resi disponibili su richiesta della Consip S. E ammessa la registrazione di fatture che oltre ai buoni Consip contengano anche altri buoni pasto. Si precisa che in tale registro andranno registrate esclusivamente le fatture che saranno ammesse al pagamento e non anche quelle errate es. Fatturazione e Pagamenti a Le fatture emesse a fronte dei buoni pasto effettivamente consegnati rif.

    Le spese del bonifico sono a carico dellAmministrazione Contraente; b Ciascuna fattura emessa dal Fornitore dovr contenere il riferimento alla Convenzione, al singolo Ordinativo di Fornitura ed alla singola Richiesta di Approvvigionamento cui si riferisce, nonch oltre al quantitativo di buoni anche lintervallo della numerazione dei buoni oggetto della fornitura es.

    Nel caso in cui il Fornitore invii detta fattura ad un indirizzo diverso da quello riportato nellAddendum allOrdinativo di fornitura dei buoni pasto, i termini di pagamento decorreranno dalla data di ricezione della fattura nel luogo di consegna indicato dallAmministrazione Contraente; c Il Fornitore, sotto la propria esclusiva responsabilit, render tempestivamente noto alla Consip S.

    Qualora lAmministrazione emetta comunque una Richiesta di approvvigionamento o un nuovo Ordinativo di Fornitura, il Fornitore comunicher nei termini previsti nei precedenti capitoli 2 e 3 Attivazione del servizio la motivazione del rifiuto facendo riferimento alla precedente comunicazione. Resta altres inteso che in nessun caso potranno essere interrotti i pagamenti agli Esercenti. Le Amministrazioni contraenti potranno: 1 non richiedere la sostituzione dei Buoni pasto scaduti In questo caso, qualora siano previste ulteriori fatture da saldare, lAmministrazione Contraente porter a discarico tale nota di credito sul pagamento relativo alla prima fattura utile.

    Qualora, invece, non siano previste ulteriori fatture da saldare il Fornitore effettuer il rimborso relativo alla nota emessa entro 60 giorni dalla ricezione dei Buoni scaduti, tramite bonifico bancario sul conto corrente che lAmministrazione Contraente comunicher al Fornitore.

    Tale Richiesta di pari quantitativo e valore dovr essere inviata al Fornitore unitamente ai Buoni da rendere. Si precisa che la predetta nota di credito dovr contenere il riferimento alla Convenzione, al singolo Ordinativo di Fornitura ed alla singola Richiesta di Approvvigionamento cui si riferisce, nonch oltre al quantitativo di Buoni anche lintervallo della numerazione dei buoni oggetto della fornitura es.

    Interessi di mora In caso di ritardo nei pagamenti, il tasso di mora viene stabilito in una misura pari al tasso BCE stabilito semestralmente e pubblicato con comunicazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze sulla G.

    Lgs 9 ottobre n. Relativamente alle spese di cui allart. Monitoraggio della fornitura da parte della Consip S. Fermo restando il diritto delle Amministrazioni Contraenti e per loro conto, delle Unit Approvvigionanti di effettuare verifiche, con qualsiasi modalit ed in ogni momento, durante lefficacia dei contratti di fornitura, sulladempimento da parte del Fornitore agli obblighi di cui al presente Capitolato, la Consip S. I costi delle verifiche ispettive, indipendentemente dallesito, saranno a totale carico del Fornitore.

    Le suddette attivit avranno lo scopo di verificare ladempimento degli impegni relativi al convenzionamento contenuti in Offerta Tecnica e precisamente degli impegni relativi al convenzionamento degli Esercizi ubicati nel Lotto rif. In aggiunta alle verifiche ispettive, verr predisposta dalla Consip una procedura di raccolta e gestione degli eventuali reclami provenienti dalle Pubbliche Amministrazioni, cos come descritto di seguito rif.

    Ai fini della stipula della Convenzione la Consip S. Inoltre, laggiudicatario provvisorio, dopo aver consegnato alla Consip S. Comunicazione dovr inoltre ricordare allesercente lesistenza di un rapporto di convenzionamento rif. Ai fini della stipula della Convenzione, il Fornitore dovr produrre una dichiarazione, resa ai sensi dellart. Inoltre, dopo 12 mesi dallattivazione della Convenzione ed entro 3 mesi dallapposita richiesta inoltrata da Consip S.

    Il Fornitore, entro il predetto termine, dovr, altres, produrre una dichiarazione, resa ai sensi dellart. Le verifiche ispettive si effettueranno in tempi diversi ed avranno ad oggetto quanto di seguito indicato: 1.

    Verifica ispettiva da espletarsi prima della stipula della Convenzione sullaggiudicatario provvisorio della gara a partire dalla scadenza del termine di due mesi dalla Comunicazione di aggiudicazione provvisoria rif.

    Tale Verifica, effettuata a campione, sar volta ad accertare ladempimento, da parte dellaggiudicatario provvisorio, degli impegni relativi al convenzionamento, e avr ad oggetto la verifica dellesistenza di un rapporto di convenzionamento, secondo quanto descritto nel successivo paragrafo 9.

    La stipula della citata Convenzione subordinata allesito positivo della verifica predetta. Verifiche Ispettive da espletarsi successivamente alla stipula della Convenzione e per tutta la durata della stessa e dei singoli contratti di fornitura.

    Resta inteso che, in ordine alle predette verifiche ed anche in relazione alla relativa documentazione presentata o resa disponibile , nei confronti della Consip S. I costi delle verifiche ispettive che verranno effettuate prima della stipula della Convenzione e che potranno essere commissionate da Consip successivamente alla stipula della predetta Convenzione e per tutta la durata della stessa e dei singoli contratti di fornitura, saranno a totale carico del Fornitore indipendentemente dallesito positivo o negativo delle verifiche stesse , il quale provveder ad effettuare i relativi pagamenti direttamente allOrganismo di Ispezione entro 30 trenta giorni Fine Mese dalla data di ricezione della fattura.

    Le fatture verranno inviate al Fornitore ed in copia conoscenza a Consip. I costi per lesecuzione delle Verifiche Ispettive non potranno superare gli importi massimi indicati per ciascun Lotto nelle tabelle che seguono.

    Tabella M. Limporto massimo indicato in tabella M. Si precisa che i Buoni pasto non utilizzati o il relativo valore verr restituito al Fornitore. Verifiche ispettive da espletarsi prima della stipula della Convenzione Ai fini dellespletamento della predetta Verifica ispettiva, cos come rappresentata al punto 1 del precedente capitolo 9 Monitoraggio della fornitura da parte della Consip S.

    Tale Addendum al rapporto di convenzionamento, conterr una dichiarazione del Fornitore aggiudicatario concernente, tra laltro, i termini di pagamento e la percentuale di commissione che lo stesso fornitore si impegnato ad applicare a ciascun esercizio convenzionato con riferimento ai buoni pasto spesi a valere sulla Convenzione da stipulare con Consip.

    Tale Addendum dovr essere firmato dal legale rappresentante della societ di emissione o da un suo rappresentante e sottoscritto per ricevuta dal titolare o da un suo rappresentante di ciascuno degli esercizi presenti negli elenchi degli esercizi di cui al paragrafo 5.

    Detti elenchi, nei termini indicati, dovranno essere trasmessi alla Consip S. Numero di Esercizi convenzionati nel Lotto e par.

    BUONI PASTO ELETTRONICI “ufficio complicazione affari semplici”

    Inoltre il Fornitore aggiudicatario allatto della consegna degli elenchi dovr consegnare alla Consip S. Tale supporto informatico,. Gli originali dei predetti Addendum al rapporto di convenzionamento dovranno essere disponibili presso la sede del Fornitore ovvero presso una delle sue sedi , alluopo comunicata alla Consip allatto dellinvio dei suddetti elenchi. Si precisa che ai fini della validit della verifica ciascun Addendum al rapporto di convenzionamento avr valore solo se in originale e pertanto non saranno considerate valide copie, fax, etc..

    Gli Addendum al rapporto di convenzionamento dovranno quindi: essere resi disponibili in originale; essere compilati e sottoscritti correttamente ed in modo leggibile; recare data successiva alla Comunicazione di aggiudicazione provvisoria ed alla relativa consegna del modulo da parte della Consip S.

    Mario Rossi carta di identit n. Nel caso di catene di esercizi ovvero di mense aziendali ed interaziendali per le quali il convenzionamento effettuato dalla sede centrale lAddendum al rapporto di convenzionamento dovr essere sottoscritto per ricevuta dal titolare della sede centrale o da un suo rappresentante e dovr riportare in allegato il dettaglio dei locali con i quali attivo un rapporto di convenzionamento relativamente a codesto appalto.

    Resta inteso che dovr esserci evidenza nellAddendum al rapporto di convenzionamento o in apposito dettaglio allegato dei numeri progressivi, di cui agli elenchi da consegnare alla Consip S. Si precisa che la Consip S. Integrazione e sostituzione degli esercizi dopo la consegna degli elenchi e prima della comunicazione di esito delle verifiche Nel caso in cui, dopo la consegna degli elenchi alla Consip S. Qualora uno o pi Esercizi disdettati fossero presenti tra quelli estratti a campione per lespletamento delle verifiche ispettive, si proceder alla sostituzione di detti Esercizi estraendone di nuovi e procedendo alle verifiche del caso.

    Tale Addendum dovr essere firmato dal legale rappresentante della societ di emissione o da un suo rappresentante e sottoscritto per rappresentante di ciascuno dei nuovi esercizi.

    Modalit di esecuzione Al fine di verificare che gli elenchi degli esercizi presentati siano stati redatti in conformit al facsimile tabella A Elenco degli esercizi convenzionati nel Lotto Allegato 1 al presente Capitolato e al facsimile tabella C Elenco degli Esercizi convenzionati fuori Lotto Allegato 1 al presente Capitolato , la Consip S. Gli elenchi revisionati costituiranno la base per la definizione, da parte della Consip, del campione di esercizi oggetto della verifica.

    Relativamente alla numerosit del campione, il numero degli esercizi convenzionati oggetto di campionamento sar determinato in base alla norma UNI ISO parte 1 livello II ordinario , applicata al numero totale di esercizi convenzionati nel lotto ed eventualmente fuori lotto.

    Si precisa che i riferimenti degli esercizi in relazione ai quali si effettuer la verifica dellesistenza e completezza dellAddendum al rapporto di convenzionamento saranno comunicati al Fornitore con un preavviso di almeno 2 giorni lavorativi al fine di permettere al Fornitore medesimo di rendere immediatamente disponibile la documentazione necessaria presso la sede del Fornitore o presso la Consip o presso lOrganismo di ispezione predetto, secondo indicazione della Consip.

    A partire dalla consegna dei predetti elenchi si proceder a controllare, sia sul supporto informatico che in originale, lesistenza dellAddendum al rapporto di convenzionamento e che lo stesso sia completo di tutti gli elementi indicati al precedente paragrafo 9. Si precisa che sar altres considerata come una carenza lipotesi in cui i predetti documenti non siano presenti sia su supporto informatico che in originale o che loriginale differisca da quello presente sul supporto informatico.

    Si precisa, altres, che la Consip provveder ad aprire la busta contenente il supporto informatico soltanto dopo lestrazione del campione oggetto della verifica. La Consip si riserva la facolt di effettuare ulteriori verifiche, eventualmente anche presso gli esercenti, al fine dellaccertamento dei predetti obblighi. La stipula della Convenzione subordinata allesito positivo della verifica predetta.

    Pertanto, qualora lespletamento della verifica dia esito negativo cio evidenzi la non conformit agli standard definiti la Consip S. In tale ipotesi la Consip, riservandosi di rivalersi in ogni caso sulla cauzione provvisoria presentata dallaggiudicatario escluso, avr il diritto di scorrere la graduatoria e di sottoporre a verifiche ispettive il concorrente classificatosi al secondo posto in graduatoria.

    Detto concorrente dovr, sempre entro il termine previsto rif. Relativamente a detti documenti verr effettuata nuovamente lattivit di verifica, con le conseguenze sopra previste in caso di esito negativo della stessa. La procedura di scorrimento della graduatoria e di verifica ispettiva sul corretto adempimento degli obblighi di convenzionamento potr essere ripetuta sui concorrenti successivamente classificati in graduatoria fino a quando le verifiche ispettive effettuate su uno di tali concorrenti non diano esito positivo, riservandosi la Consip di interrompere tale scorrimento non procedendo ad alcuna aggiudicazione.

    I costi delle verifiche ispettive, indipendentemente dal loro esito, saranno a carico del concorrente in relazione al quale verranno effettuate le predette verifiche. Verifiche ispettive effettuate successivamente alla stipula della Convenzione Le verifiche ispettive che potranno essere effettuate successivamente alla stipula della Convenzione, avranno ad oggetto laccertamento: 1.

    Se lesito della verifica ispettiva evidenzia delle non conformit agli standard definiti si proceder allapplicazione delle penali rif. Verifiche ispettive relative agli esercizi convenzionati Successivamente alla stipula della Convenzione e per tutta la durata dei singoli contratti stipulati dalle Amministrazioni, anche dopo la scadenza della Convenzione, potranno essere effettuate ulteriori verifiche ispettive al fine di monitorare la spendibilit dei buoni pasto presso la rete di esercizi convenzionati, secondo le caratteristiche definite nel presente Capitolato rif.

    Per le modalit di verifica della conformit degli elenchi si rimanda al par. Si precisa che i riferimenti degli Esercizi oggetto del controllo non verranno preventivamente comunicati al Fornitore n dalla Consip n dallOrganismo di Ispezione. Allo stesso modo, non verr comunicato allesercizio sottoposto al controllo di essere oggetto di unattivit ispettiva.

    Ai fini delle predette verifiche il Fornitore tenuto a consegnare, entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta della Consip, il quantitativo di Buoni Pasto del taglio di 7,00 necessari per lesecuzione delle verifiche ispettive, calcolato in ragione della numerosit degli esercizi oggetto di campionamento.

    Lintestazione dei Buoni pasto, necessari a svolgere le verifiche ispettive, verr comunicata successivamente a ciascun aggiudicatario. Per ogni singolo esercizio saranno oggetto di verifica: lesistenza dellesercizio allindirizzo definito, laccettazione del Buono Pasto, il riconoscimento del valore nominale del Buono Pasto.

    Relativamente allesito del suddetto controllo, in funzione della tipologia di carenze riscontrate, si prenderanno in considerazione i seguenti Livelli di Qualit Accettabili secondo UNI ISO parte 1a :. La non conformit risultante rispetto agli LQA previsti comporter lapplicazione delle relative penali rif. Inoltre entro 20 giorni lavorativi dallapplicazione della suddetta penale, il Fornitore tenuto ad inviare alla Consip il nuovo elenco degli esercizi convenzionati sul quale verr effettuata una nuova verifica ispettiva.

    Il costo di tale verifica ispettiva verr sostenuto dal Fornitore medesimo. Si precisa che il suddetto costo aggiuntivo rispetto allimporto complessivo di cui alla tabella M. Qualora questultima verifica dovesse nuovamente evidenziare il mancato rispetto degli LQA stabiliti in Tabella M. Integrazione e sostituzione degli esercizi dopo la consegna degli elenchi e prima della comunicazione di esito delle verifiche Relativamente a codesta fattispecie si rimanda al medesimo punto descritto nel paragrafo 9.

    Note relative allesecuzione del controllo Si precisa che : Relativamente alla tipologia di carenza A , nel caso di assenza dellEsercizio al n civico indicato, lesito della verifica sar da considerarsi negativo Esercizio non esistente a meno che lEsercizio non sia comunque presente nellarea immediatamente adiacente. Relativamente alla tipologia di carenza B, nel caso in cui la motivazione di non accettazione di un buono pasto sia dovuta al cambio di gestione o alla sospensione dellattivit chiusura definitiva dellEsercizio , tale evento non sar considerato una carenza se avvenuto successivamente alla consegna alla Consip S.

    Durante lattivit di verifica ispettiva non sar considerata una carenza la circostanza che lispettore trovi uno o pi Esercizi chiusi a causa di uno dei seguenti motivi:. Chiusura per lutto Chiusura per ferie o stagionale Chiusura per lavori di ristrutturazione Chiusura per eventi eccezionali es. Sistema premiante relativo alle Verifiche ispettive sugli esercizi convenzionati effettuate successivamente alla stipula della convenzione.

    Qualora lesito delle verifiche ispettive sugli Esercizi convenzionati, per tutte le tipologie di carenza definite A,B,C , dia luogo a livelli di qualit accettabili LQA rispondenti almeno a quelli riportati nella tabella seguente: Tabella M. Nel caso in cui lesito della verifica di cui sopra confermi il rispetto degli LQA di cui alla tabella M. Nel caso lesito della verifica non confermi il rispetto degli LQA di cui alla tabella M. Verifiche ispettive relative al rispetto degli impegni assunti in sede di offerta relativamente alla percentuale massima di commissione e ai termini di pagamento verso gli esercenti La Consip, successivamente alla stipula della Convenzione e per tutta la durata dei singoli contratti stipulati dalle Amministrazioni anche dopo la scadenza della Convenzione , potr procedere alla verifica degli impegni assunti dal Fornitore in sede di Offerta Tecnica per quanto riguarda la percentuale massima di commissione ed i termini di pagamento verso gli Esercenti, sia presso il Fornitore, che eventualmente presso gli Esercizi.

    La Consip comunicher al Fornitore, con un preavviso di almeno 4 giorni lavorativi, la propria volont di effettuare dette verifiche ispettive presso la sede nella quale il Fornitore conserva la documentazione fiscale.

    Il Fornitore, entro il suddetto termine, dovr mettere a disposizione, presso la predetta sede, relativamente agli Esercizi nei quali vengono spesi Buoni pasto oggetto della Convenzione Consip: il Calendario dei pagamenti del Fornitore relativo alle date di rimborso; la documentazione necessaria a dimostrare la data di ricezione presso la sede del Fornitore delle fatture e relativi Buoni pasto cfr. Si precisa che cos come riportato nel capitolo 6 Ulteriori obblighi del Fornitore, il controllo si riferisce non solo agli Esercizi presenti negli elenchi ma a tutti gli esercizi presso i quali vengono spesi i buoni pasto oggetto del presente appalto.

    Nel caso di attivit ispettiva condotta con riferimento al rispetto degli impegni relativi alla percentuale massima di commissioni ed ai termini di pagamento conformit: Tabella M. La non conformit risultante dalla suddetta verifica ispettiva classificata come non conformit grave comporter lapplicazione della relativa penale rif. Inoltre entro 20 giorni lavorativi dallapplicazione della suddetta penale, verr effettuata una nuova verifica ispettiva.

    Tale costo non sar superiore a 1. Qualora questultima verifica dovesse nuovamente evidenziare il superamento del limite massimo ammesso nella tabella M. Verifiche ispettive relative ai livelli di servizio del Call Center per gli esercenti e per le Amministrazioni contraenti. Durante tutta la durata della Convenzione e dei singoli contratti la Consip, anche avvalendosi degli Organismi di Ispezione selezionati, potr effettuare verifiche ispettive relative al funzionamento del Call Center dedicato ai titolari degli Esercizi convenzionati, alle Amministrazioni Contraenti e alle Unit Approvvigionanti, che dovr avere almeno le caratteristiche riportate al Cap.

    Gestione dei reclami delle Amministrazioni contraenti Le Unit Ordinanti o le Unit Approvvigionanti potranno segnalare al Fornitore e per conoscenza alla Consip, utilizzando lapposito Modulo di Reclamo relativo alle prestazioni erogate dal fornitore di Buoni Pasto All. Si precisa che, ai fini della validit del reclamo, dovranno essere fornite almeno le informazioni che nel predetto modulo sono contrassegnate con lasterisco. Nel caso in cui non vengano fornite dette informazioni il reclamo sintender CHIUSO ed il Fornitore nel rispondere allAmministrazione richieder di inviare nuovamente il reclamo integrato con le informazioni obbligatorie.

    Il suddetto modulo di Reclamo relativo alle prestazioni erogate dal fornitore di Buoni Pasto All. Si precisa che qualora il reclamo, inviato nelle vie tradizionali, non fosse stato inoltrato anche alla Consip in copia conoscenza, il Fornitore tenuto ad inviare alla Consip la nota di contestazione dellAmministrazione, nonch la risposta risolutiva delladdebito entro venti giorni dallavvenuta risoluzione.

    Il Fornitore tenuto ad eliminare, entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione del reclamo, le disfunzioni di qualsiasi genere recanti pregiudizio alla regolarit del servizio in questo caso il reclamo sintender CHIUSO , ferma rimanendo in ogni caso lapplicabilit del minor termine ovvero di eventuali penali previste dalla Convenzione per le singole fattispecie.

    Servizio di reportistica La Consip S. Il Fornitore dovr fornire alla Consip S. Penali Difformit nella consegna dei buoni pasto a Per ogni giorno di ritardo rispetto ai termini di consegna dei Buoni Pasto come indicati nel paragrafo 2. Servizi prestati in modo difforme da quanto previsto nel presente Capitolato d Per ogni giorno di ritardo rispetto ai termini stabiliti per la consegna dei dati indicati nellAllegato G Reportistica secondo le modalit e le tempistiche ivi prescritte cfr.

    Difformit relative al convenzionamento f Per ogni giorno di ritardo, rispetto ai termini indicati nel paragrafo 5. Difformit riscontrate in fase di controllo n Per ogni giorno di ritardo rispetto ai termini indicati nel Cap.

    Descrizione della carenza Mancato rispetto della commissione offerta in sede di gara Mancato rispetto dei termini di pagamento offerti in sede di gara. Allegati Allegato 2: Modulo di richiesta di integrazione del numero di esercizi convenzionati Allegato 3: Modulo di Reclamo relativo alle prestazioni erogate dal fornitore di Buoni Pasto Moduli per la reportistica Allegato G: Modulo Reportistica. Per le tipologie di esercizio utilizzare i codici di seguito riportati 5.

    Il form Tabella A Elenco degli esercizi per lotto dovr essere in formato excel. Per le tipologie di Unit Ristorativa utilizzare i codici di seguito riportati 5. Richiesta integrazione dellelenco degli esercizi convenzionati Spett. Modulo di reclamo relativo alle prestazioni erogate dal Fornitore di Buoni pasto Spett.

    Non esistenza di uno o pi esercizi indicati nellelenco degli esercizi convenzionati, che il fornitore tenuto a comunicare allAmministrazione entro 20 giorni lavorativi dalla ricezione della prima Richiesta di Approvvigionamento Non accettazione del buono pasto nellesercizio indicato nellelenco degli esercizi convenzionati messo a disposizione dal fornitore Non riconoscimento del valore nominale del buono pasto ad es.

    Il sottoscritto Punto Ordinante Consip, Cod. IVA dell'Amm. In caso contrario le successive Richieste di Approvvigionamento dovranno essere inviate dalle Unit Ordinanti.

    Le sedi di utilizzo dei buoni pasto ricadenti nel lotto territoriale in questione ed il numero dei soggetti presso tali sedi aventi diritto al buono, sono:. Le fatture, salvo quanto diversamente comunicato, dovranno essere intestate a: Amministrazione Contraente o Unit approvvigionante Codice Fiscale dellintestatario delle fatture o P.

    LOTTO n Riferimenti protocollo Amministrazione n protocollo: Data:.

    Ogni Richiesta di Approvvigionamento si riferisce ad un unico Ordinativo di Fornitura. I Buoni Pasto dovranno essere personalizzati con la seguente dicitura:. Alla cortese attenzione del Sig.

    Tel Fax.

    Eventuali necessit di altri valori nominali comportano lemissione di ulteriori Ordinativi di Fornitura. Totale buoni pasto: n. Contemporaneamente allinvio di tale Modulo, necessario inviare anche il Modulo E sulla Composizione del pasto con le specifiche della fornitura, nonch lAddendum allOrdinativo di fornitura Modulo B. Riferimenti protocollo Amministrazione. Gara Telematica per laFornitura del servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto per le Pubbliche Amministrazioni e per gli Enti ai sensi dellart.

    In particolare i flussi che il fornitore dovr fornire alla Consip sono suddivisi in due tipologie: - Ordinativi di fornitura del lotto - Flusso di alimentazione del datawarehouse. Modalit di compilazione: Ciascun fornitore aggiudicatario di un lotto ricever da Consip un foglio elettronico, su formato Excel, file Riepilogo ordini per BP tutti i tagli che sar oggetto di compilazione.

    I campi oggetto di compilazione sono i seguenti: 1. Identificazione del fornitore 2.

    Ordinativi di fornitura 3. Il documento prevede i seguenti capitoli: Modalit di invio dei flussi, che descrive la modalit con cui il fornitore dovr inviare i flussi di dati, la nomenclatura e il formato; Descrizione dei flussi di dati, che dettaglia i flussi dati richiesti e le interrelazioni; Regole di generazione dei flussi, che specifica le modalit con cui devono essere valorizzati i campi.

    Il flusso relativi alle penali ed agli storni, nel caso in cui esistano, seguono le stesse regole di invio precedentemente descritte. I flussi dovranno essere inviati a Consip tramite lapposita procedura di acquisizione, residente sul Portale degli Acquisti in Rete della P.

    Successivamente allaggiudicazione della Convenzione verranno comunicati al Fornitore aggiudicatario i dati necessari per lesecuzione di tale procedura, ovvero lindirizzo url, la userid per lautenticazione ed il Manuale dUso che comunque possibile scaricare dallo stesso Portale.

    Relativamente ai dati errati individuati da Consip, sar richiesta al Fornitore la bonifica degli stessi. La richiesta di bonifica sar definita con una comunicazione inviata al Fornitore via e-mail. Il Fornitore dovr acquisire, tramite download dallapposita procedura residente sul Portale degli Acquisti in Rete della P.

    A questo proposito si raccomanda di seguire quanto specificato nei successivi paragrafi Integrit dei dati e Regole di formato e contenuto dei campi. Tutti i campi importo devono essere valorizzati a meno dellIVA e di eventuali accise.

    Non devono essere utilizzate abbreviazioni nei campi di tipo testo. I flussi non devono contenere caratteri speciali. In particolare, dove necessario, devono essere eliminati secondo le seguenti regole: Carattere speciale 1 9 10, N 6 Caratteri con cui sostituire a e e i o u I IX 10mo, n. Per quanto riguarda i campi numerici che prevedono cifre decimali es. I flussi sono definiti con formato variabile con carattere separatore, con questo si intende dire che: o allinterno dei singoli campi del record devono essere riportati esclusivamente i caratteri significativi, eliminando eventuali spazi o altri caratteri non significativi a riempimento del campo, in testa o in coda la lunghezza di ogni campo e del record finale non sar fissa, ma dipender dal suo contenuto effettivo ; o la fine di un campo contraddistinta dal carattere indicato come separatore, cio il carattere pipe ; o non deve essere riportato un carattere separatore a chiusura dellultimo campo del record.

    Qualora un campo non debba essere valorizzato, in quanto non applicabile alla specifica tipologia di Convenzione, deve essere comunque presente in ogni record del file. Verr quindi tradotto con la presenza nella relativa posizione di 2 caratteri separatori di campo consecutivi o, se si tratta dellultimo campo del record, con un carattere separatore come ultimo carattere del record stesso vedi esempio al punto precedente.

    Qualora un flusso definito con modalit di invio incrementale, ogni invio di tale flusso deve contenere un insieme di dati non presenti nei flussi della stessa tipologia precedentemente inviati.

    A tal fine, per ogni flusso richiesto viene indicato linsieme dei campi che ne costituisce lidentificativo. Il verso delle frecce indica le relazioni tra i flussi: sono flussi padre quelli da cui le frecce hanno origine e flussi figli quelli verso cui le stesse frecce puntano. Nei paragrafi a seguire per ciascun flusso vengono specificati x la tipologia di flusso Dati di dettaglio o Anagrafico x la frequenza di invio Mensile o Una Tantum x la modalit di invio Incrementale o Rimpiazzo.

    Ad esempio: numero 10,4 indica che il numero massimo di cifre per la parte intera 10 mentre per la parte decimale 4 ; x lappartenenza al set di campi che costituisce lidentificativo del record; x il riferimento alla modalit di valorizzazione e alle fonti delle informazioni, secondo la seguente legenda NA Mod For Ext Dati non applicabili alla tipologia di iniziativa Dati da reperire dagli ordinativi di fornitura cartacei o elettronici Dati da reperire in archivi del Fornitore Dati da riconciliare con archivi di riferimento esterni.

    Traduzione di "pour le repas" in italiano

    Riconciliazione dei dati con archivi di riferimento esterni E il codice fiscale del Referente di spesa che effettua l'ordine come da registrazione sul Portale degli Acquisti in Rete della P. Riconciliazione dei dati con archivi di riferimento esterni E il codice identificativo dell'ordine assegnato dal Fornitore.

    Deve identificare univocamente lordine allinterno del Lotto di riferimento. Indica il Lotto di riferimento all'interno della Convenzione E il numero di protocollo assegnato allordine dall'Amministrazione o Ente Contraente. Indicare il riferimento presente nellordinativo di fornitura cartaceo o proveniente da negozio elettronico. E la data in cui l'ordine viene protocollato dall'Amministrazione o Ente Contraente.

    E la data in cui viene validato l'ordine da parte del Fornitore, ovvero la data in cui si intende accettato lordine a seguito delle opportune verifiche previste dalla Convenzione e del superamento dei tempi a disposizione dellAmministrazione o Ente Contraente per poter effettuare lannullamento dellordine stesso. E la codifica della modalita di emissione dell'ordine da parte dellAmministrazione o Ente Contraente. Non applicabile. Ok, voi divertitevi con il vostro giochetto, chiamatemi quand' è pronta la cena.

    Peter, les enfants, le repas est prêt! Peter, ragazzi, la cena è pronta. Le repas est prêt , on t'attend. Il pranzo è pronto , aspettiamo te. Le repas est prêt , et toi non. La cena è pronta , e tu no. Le repas est prêt Il ne fait pas encore nuit La cena è pronta e Le repas est prêt! La cena è pronta! È pronta la cena! Le repas est prêt femme? È pronta la cena , donna? Il pranzo è pronto. Maman, le repas est prêt. Mamma, il cibo è cotto.

    Venez, le repas est prêt! Nonno, entriamo, la mamma ha preparato da mangiare. Dis à Matilda que le repas est prêt. Puoi dire a Mathilda che è pronto. Venez, le repas est prêt.

    Amy, Amy! Ils ont faim, le repas est prêt. So quando hanno fame e il cibo è pronto. Possibile contenuto inappropriato Elimina filtro. Registrati per consultare più esempi Registrati Connettiti. Suggerisci un esempio.