Skip to content

UP24.PRO

Scaricare24

SCARICARE ACCORDATORE CELLULARE


    GuitarTuna è l'accordatore più semplice, veloce e accurato al mondo! Il top tuner per chitarra, basso, ukulele e gli strumenti a corda più suonati. GuitarTuna ad. Accordatore e metronomo è la migliore applicazione gratuita per i musicisti. Il sintonizzatore cromatico più preciso e il metronomo professionale a mani libere. Leggi le recensioni, confronta le valutazioni dei clienti, guarda gli screenshot e ottieni ulteriori informazioni su GuitarTuna - Accordatore. Scarica GuitarTuna. L'accordatore Boss gratis sul tuo smartphone Da scaricare gratuitamente dall' App Store a questo link per gli utenti iPhone, iPad e iPod. Accordatore per piano (e non solo) su cellulare. Da Accordare il pianoforte con il proprio cellulare? Non è News su dove poterlo scaricare?.

    Nome: re accordatore cellulare
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:59.20 Megabytes

    Vediamo alcune semplici applicazioni per smartphone iOS e Android per accordare strumenti a corda in modo semplice e veloce. Gli amanti ed i professionisti della musica possono contare su una pletora di applicazioni mobili per dare massimo spazio alle loro esigenze. Anche gli appassionati di chitarra possono attingere ad un insieme nutrito di applicativi, dedicati in particolare alla accordatura del proprio strumento, in modo semplice e funzionale.

    Nella maggior parte dei casi si dispone di funzionalità di base gratuite e per estenderle sono disponibili acquisti in-app. Di seguito vengono proposte 5 app installabili su smartphone e tablet pensate proprio per accordare chitarra e basso , analogamente agli strumenti analogici dotati di indicatori ad ago.

    Il software ascolta ed analizza il suono in tempo reale attraverso il microfono integrato del device mobile o proveniente da qualsiasi microfono esterno. Si dispone anche di una libreria composta da campioni di qualità elevata relativi a strumenti reali.

    Non pone in pratica limiti sul tipo di strumento accordabile, come chitarra elettrica, acustica e classica, basso, ukulele, mandolino, violoncello, viola, violino, banjo e balalaika. Oltre le accordature fruibili, come standard, aperte, per 7 corde e Drop- D.

    Tutti gli articoli di Matteo Hsia. Potrebbe piacerti anche Pianoforte Virtuale Gratis: divertimento e creatività sul cellulare.

    Fender approda su Android con Fender Tune, un accordatore per chitarra e basso (foto)

    Editor Video, Foto e Musica per il nostro smartphone Android senza filigrana. Esercizi di Yoga quotidiano — Piani di Fitness su smartphone Android. Come mettere Flash quando si riceve una telefonata.

    In passato abbiamo affrontato questo discorso per poter ovviare al Utilizziamo cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

    Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sul link Leggi di più. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Anzitutto, vale la pena dire che l'accordatura standard è l'accordatura più "acuta" che si possa realizzare con una chitarra, nel senso che tutte le altre accordature, più particolari, risultano sempre un abbassamento della tensione delle corde della chitarra e mai un innalzamento.

    La chitarra ha sei corde intonate nel seguente modo dalla più sottile alla più grossa :.

    Vediamo, grazie alla figura sottostante, a quali meccaniche corrispondono le corde. Usiamo un piccolo trucchetto utilizzato dai nostri amici anglofoni per ricordare la sequenza delle corde a vuoto appena citate. Quindi alle note delle corde della chitarra si possono abbinare un paio di frasi come acronimo per imprimere nella mente la sequenza:.

    Seguiamo questo procedimento di accordatura passo passo e in men che non si dica la nostra chitarra sarà presto in accordatura standard perfetta.

    Accordatore Portatile Ukulele for Android - APK Download

    Ripetiamo che inizialmente sembrano tante nozioni, ma poi ci si prende assolutamente l'abitudine. Per accordare lo strumento dobbiamo avere una nota di riferimento che nel nostro caso è il LA a Hz. Un breve cenno storico: il LA a hertz altro non è che una convenzione a livello mondiale con la quale si è stabilito che gli strumenti andassero accordati a partire da questa frequenza, cosa avvenuta nel Precedentemente invece si usavano frequenze che variavano fra i e i hertz, il che rendeva non uniforme l'accordatura delle orchestre.

    Ma esiste anche un semplice sistema casalingo per chi proprio non ha altre alternative: il telefono. Solleviamo la cornetta ed ascoltiamo il segnale di libero tu-tuu : quel suono è un LA e noi possiamo usarlo come suono di partenza per accordare.

    Una raccomandazione: quando si accorda si dovrebbe arrivare alla nota avendo "stretto" la corda, non avendola allentata, altrimenti la chitarra tenderà a scordarsi con più' facilità. Se capita di essere arrivati alla giusta altezza di suono avendola allentata, piuttosto tornare indietro un pochino e accordarla sempre stringendo la meccanica. È vero che gli accordatori per chitarra danno tutte le note che servono, ma è meglio imparare ad accordare col sistema tradizionale, soprattutto perché è un ottimo modo per affinare il proprio orecchio, anche perché non sempre si ha a disposizione un accordatore.

    Un piccolo suggerimento: quando la corda sulla quale andremo ad agire sarà scordata, anche se sul momento ci risulterà difficile sentirlo, dopo un pochino, rispetto alla nota "accordata", il suo suono tenderà a sfarfallare e con l'allenamento si percepirà la differenza.

    Ed ecco qua lo schemino dell'accordatura completa. Tenete presente che quando rifate il check dell'accordatura ripassando tutte le corde da capo, non dovete toccare le meccaniche per essere certi che quella corda sia perfettamente accordata.

    Ci potremmo chiedere Cosa fare se non si dispone di nessuno "strumento" che ci fornisca un LA a hertz dal quale partire ad accordare. È chiaro che si tratta di un'accordatura d'emergenza che non ci permetterà ovviamente di essere intonati se suoniamo con altri strumenti.

    Sembrerà banale se si ha già esperienza nell'utilizzarlo, ma la prima volta che se ne acquista uno ci si trova di fronte ad un apparecchietto con una serie di sigle e tasti che possono spiazzare il neofita. Vediamo come non farci spaventare da questo utilissimo quasi indispensabile direi strumento.

    Quello in figura è uno dei più comuni accordatori in commercio. Ve ne sono di cromatici o di non cromatici, con metronomo incorporato o senza metronomo. L'accordatore è fornito di un suo microfono interno sono quei due buchetti nell'angolo di sinistra con su la scritta "MIC" che rileva i suoni della chitarra non collegata. Altrimenti, se si dispone di una chitarra amplificata, si deve collegare il jack nell'apposito foro segnalato con la scritta "INPUT" che si trova sul lato destro dell'apparecchio.

    Molto semplicemente suonando , una alla volta , le corde a vuoto della nostra chitarra. L'accordatore riconoscerà automaticamente la nota che noi andiamo a suonare e ci dirà di quale nota si tratta. Attenzione: gli accordatori fanno spesso riferimento alla notazione musicale inglese già citata in questo corso; essenziale impararla, se si vuole suonare la chitarra.

    Non appena riconosce la nota, l'accordatore ci dirà se è perfettamente nel range ovvero, come il semaforo, si illuminerà la luce verde quella centrale. Altrimenti ci dirà se è troppo bassa rispetto a quello che dovrebbe essere: luce rossa con bemolle accesa b ; o se è troppo alta rispetto a quel che dovrebbe essere: luce rossa con diesis acceso. Ovviamente ci sono casi in cui l'ago oscillerà un pochino tra il verde e uno dei 2 rossi e questo significa che l'accordatura è vicina.

    Quello che si raccomanda è di non suonare freneticamente la corda, ma di lasciare il tempo all'accordatore di recepire la nota e darci la sua risposta.

    Quando la chitarra sarà particolarmente scordata, l'accordatore potrà segnalare che la nota addirittura è cambiata, quindi la aggiusteremo usando il procedimento appena spiegato fino ad arrivare alla nota desiderata ci converrà conoscere la scala cromatica per sapere quanto ci troviamo lontano dalla nota desiderata.

    Se disponiamo di un accordatore cromatico come quello in figura , potremo addirittura selezionare manualmente la nota con cui vogliamo accordare: questo risulterà molto comodo in special modo con le accordature più particolari. Ci sono poi altri tipi di accordatore, tipo quello che si vede qui sotto in figura, che si attaccano alla paletta della chitarra.

    Oppure esistono anche degli accordatori a pedale. Esistono anche degli accordatori che hanno il metronomo incorporato. La maggior parte delle chitarre provviste di ponte mobile tipo Floyd Rose sono provviste di una parte meccanica, situata sopra il capotasto, che blocca le corde impedendo una immediata perdita di accordatura dovuta all'uso della leva.

    La prima accordatura deve essere eseguita normalmente, agendo sulle meccaniche della paletta, tenendo il blocca-corde aperto. Dopodiché avvitare il blocca-corde e la chitarra è quasi pronta all'uso, se non fosse che quando stringiamo i dadi del bloccacorde, questi ultimi si rigirano di qualche decimo di millimetro sul proprio asse, alterando l'accordatura, solitamente verso l'alto.

    Ad orecchio non si nota la differenza, ma l'accordatore si. Le differenze di acordatura prodotte con i Fine-tuners non sono quasi apprezzabili ad orecchio, come il nome suggerisce. Sarà opportuno utilizzarli con il suporto di un accordatore possibilmente elettronico. Nelle accordature successive sarà possibile utilizzare solo le piccole viti chiamate Fine-tuners che sono poste sulla sommità del ponte, senza dover toccare né blocca-corde né meccaniche fino al prossimo cambio di muta a patto che l'accordatura iniziale sulle meccaniche sia stata effettuata con precisione, onde evitare il più possibile l'uso dei fine-tuners, che sono quasi degli accordatori di emergenza.

    App per accordare la chitarra

    Si tratta di un tipo di accordatura più avanzata, non è certamente per principianti. È un tipo di accordatura piuttosto precisa, sempre relativa all'accordatura standard. Vediamo come fare:. Questa sarà la corda alla quale faremo riferimento. La 12 corde, rispetto alla chitarra con 6 corde, è soltanto il doppio più lunga da accordare, ma il procedimento è lo stesso. L'unica cosa da tenere a mente è che le corde di mi basso, la, re e sol vanno accordate all'ottava superiore, i cantini invece si accordano all'unisono.